Francia: ha vinto Macron legato ai Rothschild, amico dei banchieri

Molte le ombre su Emmanuel Macron, 39 anni, è l’ex consigliere di François Hollande all’Eliseo, poi ministro dell’Economia senza mai essere stato eletto ad incarichi pubblici.
Considerato un tempo vicino a Michel Rocard, ad una sinistra definita “riformista” senza aver aderito al Partito socialista, Macron si considera compatibile tanto con il centrodestra quanto con il centrosinistra.
Ma è l’incarnazione dei poteri forti, è un ex banchiere d’affari, non da poco: Macron ha iniziato la sua carriera nell’amministrazione pubblica come ispettore aggiunto delle finanze. Il suo è stato un percorso lampo: nel 2008 diventa infatti relatore aggiunto della Commissione Jacques Attali, voluta per rilanciare la crescita economica. Poi entra alla banca Rothschild, dove viene in poco tempo promosso socio-gerente. Di qui prenderà e conserverà il soprannome di Banchiere da Rotschild. Nel 2012 torna nel settore pubblico e viene nominato segretario generale aggiunto all’Eliseo, prima di passare a Bercy alla guida del ministero dell’economia dove firmerà il progetto di legge sulla crescita, l’attività e le pari opportunità. Ancora ministro, nell’aprile dello scorso anno lancia il suo movimento ‘En marche’, quindi ad agosto del 2016 dà le dimissioni dal suo incarico di governo prima di annunciare ufficialmente la propria candidatura.

La storia d’amore con Brigitte
Della vita privata di Macron si conosce la relazione che lo lega da quando aveva 16 anni ad una donna, Brigitte Trogneux, sua moglie, di 23 anni più grande di lui. Una storia iniziata a scuola, dove Brigitte era insegnante del 16enne Emmanuel e che provocò uno shock ai genitori di lui quando scoprirono che frequentava la madre di quella che loro credevano fosse la sua ragazza. All’inizio, rivela Anne Fulda in “Emmanuel Macron, un jeune homme si parfait”, la madre del giovane reagì duramente: “Le vieto di vederlo fino ai suoi 18 anni”, disse a Brigitte che le rispose tra le lacrime “Non posso prometterle niente”. “Lei non si rende conto, ha già la sua vita, lui non avrà figli”. Ma quando poi il figlio ormai 18enne insistette per frequentare Brigitte, la madre si arrese all’evidenza: “Tra Emmanuel e Brigitte esiste un amore completamente simbiotico”. Quanto ai figli, lo stesso Macron, invitato a rispondere alle domande di una classe di bambini, risponde: “E’ stata una scelta. Ci siamo posti la domanda ed abbiamo preso questa decisione perché sarebbe stato egoista da parte mia”, ha detto, alludendo alla differenza di età con la moglie, che aveva avuto tre figli dal suo primo matrimonio.

Svanisce un’altra occasione per abbattere il sistema europeista, che guarda solo alle banche e mai agli interessi dei cittadini. Un’altro passo della dittatura europea e del nuovo ordine mondiale.

 

Comments are closed.